La barretta di cioccolata

(Il sipario si apre su una cucina semplice. Un tavolo, quattro sedie, i fornelli, i mobili. Dopo poco entra Lei con le borse della spesa. Le appoggia sulla tavola. Estrae una barretta di cioccolata, la appoggia sulla tavola, mette via le altre cose della spesa e accende il fornello per fare il tè)

Lui: (voce fuori scena) Sei tornata?
Lei: Sì! Lo vuoi il tè?
Lui: (sempre da fuori) Sì. Arrivo!

(Lei armeggia con la teiera, la bustina del tè, le tazze. Nel frattempo Lui entra in scena, prende una sedia e si siede alla tavola. Lei finisce di preparare il tè e si siede di fronte a Lui. Comincia un dialogo fitto, alla Ascanio Celestini)

Lui: (agitato, combattuto) Dovrei andare a comprare la cioccolata, ma non so…
Lei: (serena, sorridente, ingenua. Facendo cenno con la testa alla cioccolata posata sul tavolo) Io ne ho presa. Ne vuoi?
Lui: (continuando il suo discorso di prima, come se non l’avesse sentita) Magari vado a prenderla e non c’è quella che voglio io… Oppure c’è il gusto, ma non c’è la marca o sennò c’è la marca, ma non c’è il gusto…
Lei: (lasciando perdere la proposta della cioccolata sulla tavola) Beh… puoi andare a vedere, al massimo non la prendi.
Lui: E se poi la prendo e il commesso si sbaglia a darmela? Cioè… io gli chiedo quella fondente extra che mi piace e lui me la dà mettiamo al latte?
Lei: (si accorge che la questione è più complicata di quanto pensasse. Con la maggior empatia possibile) Di solito il commesso non si sbaglia, ma se si sbaglia tu torni dentro e glielo dici. Poi lui te la cambia. Non c’è problema, no?
Lui: No, non c’è problema. Ma mettiamo che ci sia quella che voglio io, fondente, della mia marca. E che poi il commesso quando gliela chiedo non si sbagli. E se poi la cioccolata non è più buona come mi ricordavo?
Lei: La prossima volta non la comprerai più.
Lui: Eh… ma non è mica così semplice: io adesso voglio la cioccolata, ma domani chissà se la vorrò? Poi magari oggi mi piace anche, ma magari domani no. Poi il commesso si abitua che la compro tutti i giorni, sempre la stessa. È strano se un giorno non la compro più, no?
Lei: (fa sforzi di empatia, ma ci riesce sempre meno) Ascolta… Io qui ho una barretta di cioccolata (prende in mano la barretta e la fa vedere bene alzandola in alto). È fondente come piace a te. È una buona marca. E se tu ti mangiassi questa intanto, poi domani ci pensi?
Lui: (perplesso. Così semplice?) …
Lei: (tende la barretta verso di lui, empatica. Sorridente) …
Lui: (esita ancora) …
Lei: Beh… m’hai fatto venir voglia. Io la apro, poi tu vedi.
Lui: …

(Lei scarta la barretta, ne prende un quadretto. Lo mangia di gusto. Sorride. Posa la barretta sulla tavola verso di Lui)

Lui: (esita ancora ma si vede che ne ha voglia) È buona?
Lei: (raggiante) Sì!
Lui: (prende la barretta, ne stacca un quadretto e se lo infila in bocca di fretta, come per non farsi vedere) …
Lei: (fa finta di niente. Ne prende un altro quadretto) Mmmm
Lui: In effetti…
Lei: (maliziosa) …
Lui: (ancora titubante ma via via sempre meno. Si alza, prende la cioccolata dalla tavola, va verso di Lei, la prende per mano, la porta al centro del palco, davanti al pubblico. Stacca un pezzo di cioccolata per Lei, uno per sé) …
Lei: (grande sorriso, guarda il pubblico contenta col suo quadretto in mano) …
Lui: (fa lo stesso) Al tre?
Lei: (fa di sì con la testa)

(Si girano uno verso l’altro, si sorridono maliziosi, i loro quadretti nella mano, alzati davanti a sé)

Lui: 1…
Lei: (sorride) …
Lui: 2…
Lei: (mostra i denti) …
Lui: …3!

(Si buttano la cioccolata in bocca e ridono come scemi. Sipario)

Annunci

Informazioni su chiara mazza

Classe '82, sono dottore di ricerca in linguistica, amo le lingue e i viaggi, la psicologia, le filosofie. Mi piacciono soprattutto le parole. E le storie fatte di parole. E i pezzi di parola che fanno le storie. E il parmigiano. A scaglie, con l'aceto balsamico sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...