I cassetti

Apre qui, chiude là. Fa ordine. Spolvera un po’.
Riapre. Richiude. Rispolvera.
“Ohi ohi… che casino qui, lasciamo perdere”.
Un armadio ammuffito, dei cassetti nuovi, degli altri vecchi.
Un sacco di polvere dappertutto. Una quantità di lavoro che spesso la fa scoraggiare.
Sembra non si finisca mai.
Chiude qui, apre là. Spolvera. Fa ordine.
Richiude. Riapre. Riordina.
“Bene. Qui comincia a non essere male”.
“Là… no no, non ci voglio nemmeno guardare”.
Una libreria, degli scaffali, dei cassetti pieni di roba inutile. Altri pieni di roba utile, ma tutta impolverata. Altri ancora cominciano ad avere un ordine che fa quasi piacere aprirli.
Certi giorni ha più coraggio, prende e spolvera tutto con energia. Spazza tutto via e poi è stanca, ma decisamente soddisfatta.
Certi periodi ha coraggio sempre e fa ordine dappertutto, tutti i giorni, con costanza. Certi periodi si sente così fiacca, appoggia lo strofinaccio e non spolvera più. Remi in barca.
Certi giorni la roba ancora da pulire le sembra una montagna insormontabile, certi giorni addirittura una fossa oceanica di cui non si vede il fondo.
Poi però certi giorni sembra che restino solo due o tre cosette e allora si continua di buona lena, ché entro sera di sicuro si finisce.
Ma poi spuntano altri cassetti che, chissà com’è, non aveva visto prima, oppure aveva dimenticato da un lato.
E allora si ricomincia.
Apre qui, chiude là. Fa ordine. Spolvera un po’.
Chiude qui, apre là. Spolvera. Fa ordine.
Riapre. Richiude. Rispolvera.
Richiude. Riapre. Riordina.
Poi fa pausa un attimo, si guarda intorno, gira un po’ tra i cassetti e gli scaffali.
E annuisce. Annuisce e sorride.
Poi guarda in alto e il cielo è azzurro.
Annuisce ancora. E sorride.
“Eh… sì. Tutti questi scaffali… tutti i cassetti… Sono ben complicata… Sì.
Però, dai, comincia ad esserci un certo ordine… Sì… sono una persona migliore!”
Una bella persona. Proprio una bella persona…

Annunci

Informazioni su chiara mazza

Classe '82, sono dottore di ricerca in linguistica, amo le lingue e i viaggi, la psicologia, le filosofie. Mi piacciono soprattutto le parole. E le storie fatte di parole. E i pezzi di parola che fanno le storie. E il parmigiano. A scaglie, con l'aceto balsamico sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: